Le ragioni di una scelta

di | 1 marzo 2003 | Leggi

Nei due anni di attività dei forum LexItalia.it, mi sono spesso chiesto se un forum on line sia uno strumento adatto per affrontare questioni giuridiche di carattere generale.

Se devo giudicare in base all’esperienza fin qui maturata, la risposta da dare al quesito non è del tutto positiva; e ciò a dispetto del successo che i forum LexItalia hanno avuto (oltre 5.000 utenti si sono ad essi iscritti e circa 30.000 messaggi sono stati inseriti). Anzi, può dirsi che il crescente successo dei forum ha evidenziato ancor più i loro difetti di fondo.

Nei forum LexItalia, infatti, specie negli ultimi tempi, con l’aumentare degli utenti, sono stati inseriti spesso dei messaggi di disturbo (il che ci ha costretto frequentemente ad intervenire per eliminare tali messaggi) e, soprattutto, è stato quasi sempre tradito il fine per il quale gli stessi forum erano stati creati.

Tale fine, come si leggeva chiaramente nella prima pagina del sito, era quello di dibattere temi giuridici di carattere generale. Spesso invece gli utenti hanno utilizzato i forum per tentare di risolvere in maniera sbrigativa singoli problemi che li assillavano.

Ciò ha finito per far assumere ai forum un carattere improprio: così come chi ha un problema medico non può pensare di risolverlo in un forum descrivendo i sintomi riscontrati, altrettanto deve ritenersi per colui che ha un problema giuridico. Il grosso rischio, in entrambi i casi, è che il praticone di turno sbagli diagnosi e suggerisca comunque una cura non appropriata.

Un forum, pertanto, non è il mezzo più adatto per discutere su temi di carattere generale, per il forte rischio di un suo frequente utilizzo improprio. Così sembra, almeno sino a quando il web italiano non maturerà.

Più conducente è sembrato a chi scrive utilizzare il recente strumento del “blog”.

Per chi già non lo sapesse, un blog (parola che deriva da weblog) è una “traccia” lasciata nel web, uno strumento che, utilizzato a vari fini (dal semplice diario on line, a strumento di gestione di veri siti giornalistici), è dotato di una notevole flessibilità ed ha avuto negli ultimi anni un crescente successo (per saperne di più, vedi l’articolo Blog, la rivoluzione è alle porte: il nuovo servizio che cambierà la Rete pubblicato nel sito MyTech, ed ivi ulteriori riferimenti).

Anche un blog consente, come il forum, il formarsi di comunità virtuali di utenti e lo scambio di idee, ma in modo più controllato e meno estemporaneo. Anche se ha una portata più limitata, consentendo minori apporti, esso evita, comunque, il rischio di un utilizzo improprio che si corre con il forum.

Con lo stesso scopo dei forum, creati per offrire uno spazio di dibattito su temi ed argomenti giuridici di carattere generale, nasce quindi il presente blog.

Tutti gli utenti che sono interessati a discutere di problemi e temi giuridici, saranno i benvenuti ed i loro interventi, se ritenuti di interesse generale, saranno pubblicati.

In attesa dell’attivazione di tale funzione, sarà comunque possibile inserire dei commenti, cliccando sull’apposito link posto in calce al presente messaggio.

Un cordiale benvenuto nel blog LexItalia.it a tutti gli utenti da

Giovanni Virga, 1.3.2003

Category: Internet

Inserisci un commento